Cos’è il fetish sex : definizione

il sesso feticista

[et_pb_section admin_label=”section”][et_pb_row admin_label=”row”][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”light” text_orientation=”left” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid”]

Una definizione pratica del sesso feticista

Il fetish sex attira tante persone, basta guardare i tanti siti web che sponsorizzano tale disciplina, la curiosità porta a scoprire di che si tratta.

Il fetish sex è il sesso che si realizza tramite l’uso di altri fattori non collegati obbligatoriamente al sesso, con ciò vuol dire che sono molte le persone che trovano eccitazione in modo differenti. Essi possono essere l‘adorazione verso le calzature o verso i piedi stessi, altri invece riescono a provare piacere con indumenti intimi utilizzati. Ciò quindi fa capire che la mente umana è portata ad allargare i propri orizzonti nei confronti del sesso anche se si tratta di qualcosa che può sembrare strano agli occhi di chi non è propenso verso questo mondo. In merito a ciò quindi tale disciplina ha visto lo svilupparsi anche grazie ad internet che ha reso virale tutto ciò che concerne il fetish, così molte persone hanno iniziato a diventare degli adepti prendendo il nome di feticisti. Molti sono stati i portali che hanno portato ad avere informazioni in merito mentr altri invece hanno creato delle vere e proprie chat dove potersi conoscere e attuare questa pratica sessuale. Essa è diventata molto richiesta ed il numero di adesioni è andato man mano crescendo così per tutti coloro che volevano provare tale sfumatura, è stato facile avere un partner con cui poter vivere un’esperienza simile. Si sono così venuti a realizzare tanti incontri che meritano la pena di essere descritti per capire di più cosa si cela dietro un mondo così perverso ma allo stesso tempo intrigante.

[/et_pb_text][et_pb_image admin_label=”Immagine” src=”http://justscarlet.com/wp-content/uploads/2017/03/fetishsex-definizione.jpg” alt=”fetish sex definizione” title_text=”fetish sex definizione” show_in_lightbox=”off” url_new_window=”off” use_overlay=”off” animation=”left” sticky=”off” align=”left” force_fullwidth=”off” always_center_on_mobile=”on” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid” /][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”light” text_orientation=”left” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid”]

Un’esperienza feticista

Non mi piace etichettare ciò che faccio ne le persone, amo vivere la mia vita nel pieno della libertà che ho, senza andare a ledere la sensibilità altrui. Proprio per questo motivo credo che ognuno deve vivere il sesso come più lo ritiene giusto in modo da poter godere pienamente delle sue fantasie. Così dò l’anteprima della mia avventura sessuale andando a dichiarare che sono un amante del feticismo e che quindi mi piace dedicarmi ad una parte specifica del corpo del mio partner, ossia i piedi. Con ciò però non voglio dire che la mia eccitazione è solo verso i piedi ma che hanno un ruolo alquanto principale. Così ogni tanto mi capita di chattare e spesso conosco persone interessanti che poi nella maggior parte dei casi cerco di portare nella vita reale, proprio come mi è capitato con Fabrizia, una donna di 42 anni. La nostra conversazione virtuale ha preso subito il via chiedendoci a vicenda dove fosse partita questa nostra fantasia ed ognuno ha fornito della risposta l’altro. In questo modo ci siamo diretti verso il motivo principale che ci faceva stare in chat, ossia l’incontro tra noi. Così lo abbiamo organizzato e pochi giorni dopo eravamo uno di fronte all’altro, pronti a metterci in gioco e viverci una simile esperienza che si sarebbe rivelata interessante con la speranza di godere insieme. La nostra alcova è stata il garage di sua proprietà, a gran sorpresa scopro che all’interno di esso c’era un comodo divano letto ed era adibito come una garçoniera piuttosto che un box auto.

Ci siamo così accomodati sul divano letto ed abbiamo iniziato a spogliarci ma ho fatto si che lei rimanesse con gli stivaletti che avesse indossato ed il tanga. Non aveva indossato il reggiseno e quando è rimasta seminuda, era davvero un bello spettacolo da guardare infatti non ho potuto esimermi da farle i complimenti. Fatto ciò Fabrizia ha vestito il ruolo predominante e mi ha ordinato di iniziare a leccare i suoi stivaletti senza tralasciare nemmeno un centimetro, ed io ho eseguito senza battere ciglio. Ci stavo provando davvero gusto nel farlo e man mano che andavo avanti la cosa mi eccitava davvero tanto, ad influire poi c’erano i commenti hot della mia partner. Ho continuato andando a leccare anche le sue gambe e quando poi la mia eccitazione è salita, le ho tolto gli stivali e sono passato a leccare i suoi piedi che però era ancora coperti dalle calze. Una volta smesse poi mi sono dedicato a loro leccandoli uno per uno e vedevo Fabrizia molto presa da questo mio modo di fare, ero completamente preso nel darle e ricevere piacere. Così dopo pochi minuti entrambi ci siamo avvicinati all’amplesso ed una volta raggiunto i nostri gemiti sono diventati ancora più rumorosi. E’ stata un’esperienza intensa e quel posto si è rivelato essere la nostra alcova anche in altre occasioni ed ognuna di esse resta presente nella mia mente come un ricordo hot.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Lascia un commento